“INTERVENTI A SOSTEGNO DELL’AGRICOLTURA IN AREE MONTANE”. BANDO 2017 Dal 22 maggio 2016 al 30 giugno 2017

Viene pubblicato il Bando 2017 per gli "Interventi a sostegno dell'agricoltura in Montagna" ai sensi della L.R. 31/2008, art. 24. 

Gli aiuti alle Imprese agricole devono rispondere ai criteri di:

· Sufficiente capacità professionale dell’imprenditore: il beneficiario deve essere in possesso dell’attestato di qualifica I.A.P. ( Imprenditore agricolo professionale ) rilasciato dalla Provincia o aver esercitato per almeno 2 anni attività agricole come capo azienda, coadiuvante familiare e lavoratore agricolo oppure sia in possesso di titolo di studio di livello universitario, scuola media superiore o centro di formazione professionale in campo agrario;

· Requisito della provenienza aziendale della materia prima lavorata: nel caso di investimenti relativi alle attività di trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli (Mis. 2.3) per i richiedenti Imprese agricole individuali, le Società e le Cooperative agricole, almeno i 2/3 della materia prima lavorata dal richiedente sia di provenienza aziendale

 

Ogni richiedente può presentare una sola domanda all’anno e per una sola misura; la domanda può riguardare più tipologie d’intervento.

Non sono ammissibili a finanziamento gli interventi iniziati prima della presentazione della domanda. Le domande vanno presentate, su apposito modello, complete degli allegati e di tutti i dati richiesti per le diverse tipologie di Misura, a partire dal 22 maggio e fino al 30 giugno 2017, attraverso il SIARL della Regione Lombardia e, entro i 10 giorni continuativi successivi dovranno essere consegnate direttamente in formato cartaceo presso gli Uffici preposti della Comunità Montana ( Nel caso in cui la domanda e la documentazione allegata venissero spedite per posta, mediante raccomandata con avviso di ricevimento, farà fede la data della raccomandata) o tramite PEC all’indirizzo protocollo [at] pec [dot] cm [dot] valletrompia [dot] it e dopo una prima verifica rispetto alla documentazione prodotta e ad eventuali errori sanabili o palesi, verranno istruite.

La Comunità Montana comunicherà ai richiedenti, nei termini prescritti, l’esito dell’istruttoria, indicando per ogni domanda: il punteggio assegnato, l’importo e la tipologia della spesa ammissibile, il contributo concedibile, e le modalità di comunicazione sulla successiva eventuale comunicazione di finanziamento e la durata in graduatoria della domanda. In caso di istruttoria con esito negativo, la Comunità Montana ne motiva dettagliatamente le cause.

AllegatoDimensione
BANDO CM 2017_1.pdf610.96 KB
VOLANTINO.pdf1.81 MB