I.M.U. 2013

 

Dall’anno 2012, con Decreto Legge 6 dicembre 2011 n. 201, è introdotta l’Imposta Municipale Propria Sperimentale che assorbe il prelievo fiscale dell’ICI.

Ai sensi dell’art. 1 del D.L. n. 54 del 21 maggio 2013, per l'annualità 2013, il versamento della prima rata è stato soppresso per le seguenti categorie di immobili:

  • abitazione principale e relative pertinenze1, esclusi i fabbricati classificati nelle categorie catastali A1, A8 e A9 (abitazioni di tipo signorile, ville, castelli e palazzi di pregio);
  • unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa ed agli istituti autonomi per le case popolari adibite ad abitazione principale o assegnate;
  • terreni agricoli (condotti o meno) e fabbricati rurali (abitativi e ad uso strumentale);

1Per pertinenze si intendono quegli immobili che sono classificati nelle categorie catastali C/2, C/6, C/7. Sulla base dell’art. 13, comma 2 del D.L. 201/2011, le pertinenze non possono essere più di una per ciascuna delle categorie catastali.

 

Per versamento del saldo relativo alle suddette tipologie fare riferimento al link MIni IMU

 

Scadenze:
Le scadenze 2013 sono le seguenti:

  • Acconto: 17 giugno 2013
  • Saldo: 16 dicembre 2013


Modalità di pagamento:
Il versamento dell'imposta può essere effettuato tramite il modello F24, prelevabile direttamente dal sito dell'Agenzia delle Entrate (collegamento a f24 ordinario o f24 semplificato) precisando che il codice Ente/codice Comune per il Comune di Bovezzo è B102.

Codici tributo IMU:

  • abitazione principale e relative pertinenze - COMUNE - 3912
  • fabbricati rurali ad uso strumentale diversi da quelli classificati nel gruppo D COMUNE: 3913
  • terreni agricoli COMUNE: 3914
  • aree fabbricabili COMUNE: 3916
  • altri fabbricati COMUNE: 3918
  • immobili ad uso produttivo gruppo D – incremento Comune (0,24%): 3930
  • immobili ad uso produttivo gruppo D compresi i fabbricati rurali ad uso strumentale STATO (0,76%): 3925
  • interessi COMUNE: 3923
  • sanzioni COMUNE: 3924

 

Versamento minimo (da regolamento comunale): € 3,00
 

Aliquote:

Per l'anno 2013 si devono applicare le medesime aliquote deliberate nell'anno 2012, e precisamente:

  • 0,55% per l'abitazione principale e pertinenze (per le tipologie tenute al versamento di Giugno)
  • 1,00% aliquota ordinaria utilizzando gli specifici codici

Ripartizione del Gettito tra Comune e Stato (variata rispetto al 2012):

La legge di stabilità (art. 1, c 380, legge 228/2012) ha “riservato allo Stato il gettito dell’IMU derivante dagli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D”, calcolato ad aliquota standard dello 0,76% . Ne consegue che per tali immobili, la cui aliquota è fissata dal Comune di Bovezzo allo 1,00% l’imposta va suddivisa applicando alla base imponibile:
- l’aliquota “standard” dello 0,76% a favore dello Stato
- l’aliquota dello 0,24% a favore del Comune.

A tal fine con Risoluzione  n. 33 del 21 maggio 2013 sono stati istituiti due nuovi codici tributo:
- 3925 IMU per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D – STATO
- 3930 IMU per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D – INCREMENTO COMUNE.

Si rammenta inoltre che dal 1° gennaio 2013 il moltiplicatore da applicare alla rendita catastale dei fabbricati di categoria da D1 a D10 - esclusi i D5 - è pari a 65 (per il 2012 era pari a 60).

Detrazione e maggiore detrazione (per le tipologie tenute al versamento):
Per l'abitazione principale, intesa come l'abitazione nella quale il contribuente e il suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente, compete la detrazione di € 200,00 eventualmente maggiorata di € 50,00 per ciascun figlio convivente di età non superiore a 26 anni. Il tetto massimo dell'ulteriore detrazione per i figli è di € 400,00.

 

Per effettuare il calcolo I.M.U. clicca il banner "Calcolo IMU" sottostante

AllegatoDimensione
Regolamento - I.M.U..pdf126.48 KB
DeliberaAliquote.pdf111.5 KB