Modulistica Edilizia Privata

SI AVVISANO TUTTI GLI UTENTI CHE a decorrere dal 1.3.2014 tutte le comunicazioni e le istanze rivolte al SUED di questo Comune ricomprese nell’elenco riportato in calce dovranno essere inoltrate esclusivamente in modalità digitale attraverso l’utilizzo del Portale Telematico Unificato disponibile all’indirizzo http://www.sportellotelematico.valletrompia.it/ e secondo le modalità previste dagli specifici articoli del R.E.C.

Si precisa che in conformità alle norme stabilite dal citato Regolamento, le pratiche relative ai procedimenti di cui all’elenco in calce, presentate successivamente al termine del 1.3.2014 in modalità difforme da quelle normate dal Regolamento Edilizio in tema di procedure digitali saranno rigettate.

 

Per ogni necessità è possibile rivolgersi ai funzionari del SUED Comunale:

Geom. Francesco Coppolino, tel. 030/2111260 - francesco [dot] coppolino [at] comune [dot] bovezzo [dot] bs [dot] it;

Geom. Giulia Dordoni,            tel. 030/2111224 - giulia [dot] dordoni [at] comune [dot] bovezzo [dot] bs [dot] it

 

Per supporto informatico all’utilizzo del portale web – in orario di ufficio:

Comunità Montana di Valle Trompia, tel. 030.8337.464 – fabio [dot] mattei [at] cm [dot] valletrompia [dot] it

 

ELENCO PROCEDIMENTI SUED SOGGETTI AD ISTANZA TELEMATICA

 

Autorizzazione congiunta paesaggistica, idrogeologica, forestale 

Cambio dei soggetti coinvolti nel procedimento edilizio 

Certificato di destinazione urbanistica 

Certificazione energetica 

Comunicazione di inizio attività edilizia libera 

Comunicazione di cambio di intestazione del titolo abilitativo edilizio 

Comunicazione di eseguita attività (CEA) 

Comunicazione di fine lavori 

Comunicazione di inizio attività edilizia libera (CEL) e Procedura abilitativa semplificata (PAS) per fonti energetiche rinnovabili (FER) 

Comunicazione di inizio attività edilizia libera (CIA o CIL) 

Comunicazione di inizio lavori 

Denuncia di inizio attività edilizia (DIA) 

Denuncia di opere strutturali e in cemento armato 

Dichiarazione di agibilità per attività economiche 

Mutamento di destinazione d'uso senza opere edili 

Parere preliminare 

Passo carrabile, passo carraio 

Permesso di costruire (PDC) 

Proroga di due anni della data di inizio o fine lavori per titolo abilitativo efficace prima del 22/06/2013 

Proroga inizio o fine lavori relativi ad un permesso di costruire (PDC)

Richiesta certificato di agibilità 

Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) 

Terre e rocce da scavo, approvazione del piano di utilizzo dei materiali non contaminati provenienti da opere soggette a VIA o AIA 

Volturazione del permesso di costruire 

 

 

 

ESTRATTO DAL REGOLAMENTO EDILIZIO

 

Articolo 12 bis - Modalità di presentazione di comunicazioni e istanze

  1. La domanda di permesso di costruire, di autorizzazione paesaggistica e per piani attuativi, di parere preliminare, nonché la denuncia di inizio attività, la segnalazione certificata di inizio attività, la comunicazione di inizio attività edilizia libera e ogni altra istanza o comunicazione presentata con riguardo agli interventi di trasformazione edilizia del territorio, si presentano esclusivamente per via telematica allo Sportello Unico per l'Edilizia (SUED) utilizzando gli strumenti informatici messi a disposizione dal portale web del SUED. Lo sportello telematico provvede alla verifica di completezza e correttezza formale delle istanze e comunicazioni e trasmette immediatamente le istanze agli uffici istruttori comunali di competenza.
  2. Il portale SUED pubblica l'elenco degli elaborati di progetto, della principale normativa di riferimento e della documentazione da presentare, con le indicazioni per i relativi formati da utilizzare, fermi restando tutti i controlli automatizzati che sono attivati in fase di presentazione telematica delle istanze.
  3. La presentazione di istanze è assoggettata al versamento dei diritti di istruttoria stabiliti nel prospetto pubblicato sul portale, previo intesa e deliberazione dei comuni aderenti alla gestione associata. Tali diritti potranno essere pagati esclusivamente in forma telematica sul medesimo portale SUED, contestualmente alla presentazione della pratica. Il tariffario è suscettibile di aggiornamenti, sempre previo intesa e successiva nuova deliberazione da parte dei comuni aderenti alla gestione associata.
  4. Nella fase di avvio della procedura di trasmissione telematica, su ciascun sito web istituzionale del comune saranno pubblicati con congruo anticipo (minimo 30 giorni) la tipologia dei procedimenti e le decorrenze dalle quali diventano obbligatori e vincolanti i disposti  del presente e del successivo articolo.
  5. Resta facoltà del singolo responsabile comunale, al fine di favorire le fasi istruttorie delle pratiche più complesse, richiedere ai progettisti a titolo integrativo, eventuali copie cartacee degli elaborati principali di progetto.
  6. Il contenuto del presente e del successivo articolo del Regolamento, derivando da specifica disposizione di legge successivamente intervenuta (art. 5 del DPR 380/2001 come modificato dall’art. 13 della L. 134/2012 e s.m.i.) prevale sui restanti articoli del presente Regolamento eventualmente difformi.

(articolo introdotto con la prima variante al R.E.C. approvata con D.C.C. n. 2 in data 30.01.2014)

 

Articolo 12 ter - Aggiornamento del Database topografico e del Sistema Informativo Territoriale

  1. Gli enti locali territoriali, i professionisti singoli e associati, le aziende pubbliche e private che progettano o eseguono interventi di trasformazione urbanistica, edilizia, forestale, idraulica o ambientale del territorio, sono tenuti a partecipare alla procedura di aggiornamento del database topografico (di seguito DBT) e del sistema informativo territoriale (di seguito SIT), in accordo con quanto definito dagli artt. 3, 35 e 42 della legge regionale 11 marzo 2005, n. 12 e s.m.i.
  2. I soggetti di cui al comma 1 del presente articolo, contestualmente alla presentazione del progetto di un’opera pubblica, della richiesta di permesso di costruire, della denuncia di inizio attività, della segnalazione certificata di inizio attività, della comunicazione di inizio attività edilizia libera, di piani attuativi e degli strumenti di programmazione negoziata, o comunque di istanze e comunicazioni ai fini degli interventi di trasformazione edilizia del territorio, trasmettono allo sportello unico per l'edilizia (di seguito denominato SUED) i dati informatici necessari alla definizione dell'area in trasformazione per il primo aggiornamento del SIT. La trasmissione dei dati deve essere fatta utilizzando gli strumenti messi a disposizione su internet attraverso il portale del SUED comunale sia per quanto concerne la consultazione e lo scarico della cartografia on line che per quanto concerne la presentazione telematica di istanze e comunicazioni. I files da consegnare dovranno essere conformi alle specifiche tecniche illustrate sul portale del SUED e aggiornate periodicamente dall'ente in funzione del miglioramento del servizio e in relazione ad eventuali adeguamenti normativi.
  3. In conformità a quanto stabilito dagli artt. 35 comma 4bis e 42 comma 14 della legge regionale 11 marzo 2005 n. 12 e s.m.i., i soggetti di cui al comma 1 del presente articolo, ultimato l'intervento, contestualmente alla comunicazione di fine lavori e comunque utilizzando gli strumenti e seguendo le regole del portale del SUED, trasmettono i dati informatici necessari alla definizione dell'area trasformata per l'aggiornamento definitivo del SIT. I files da consegnare dovranno essere conformi alle specifiche tecniche illustrate sul portale del SUED e aggiornate periodicamente dall'ente in funzione del miglioramento del servizio e in relazione ad eventuali adeguamenti normativi.
  4. In caso di mancata presentazione della documentazione prevista nei precedenti commi del presente articolo si applica la sanzione amministrativa di cui all'art. 37 comma 5 del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380, ferma restando ogni conseguenza amministrativa derivante dall’inosservanza dell’art. 35 comma 4 bis della legge regionale 11.3.2005 n. 12 .

(articolo introdotto con la prima variante al R.E.C. approvata con D.C.C. n. 2 in data 30.01.2014)